Benessere Terme Trattamenti Viso Bagni Corpo Massoterapia Attività Fisica Alimentazione Salute in viaggio

Toscana Benessere

Toscana Benesere
Benessere
Offerte Pacchetti Benessere
Trattamenti Corpo
Massoterapia
Medicina Alternativa
Terme in Toscana
Trattamenti estetici Viso
Salute in viaggio
Alimentazione
Attività fisica
Aziende e Servizi Consigliati


Centro Benessere
Trattamenti di Balneoteapia

I trattamenti balneoterapici possono essere molteplici e finalizzati alla cura di varie patologie a carico di tutto l’organismo; la balneoterapia viene impiegata anche come trattamento di bellezza per combattere gli inestetismi e i disturbi legati allo stress e alla frenesia della vita moderna.


Balneoterapia termale in vasca: per patologie dermatologiche e vascolari, stati di stress, eliminazione degli accumuli di grasso.

Balneoterapia termale con idromassaggio: indicata per le patologie e la riabilitazione dell’apparato locomotore, per la circolazione linfatica e vascolare.

Balneoterapia termale con idromassaggio e ultrasuoni: gli ultrasuoni in vasca hanno un effetto analgesico, antinfiammatorio e spasmolitico.

Bagno aromatico: per ottenere un effetto rilassante si aggiungono all’acqua oli di eucalipto, castagno, melissa e altre piante aromatiche, associati all’idromassaggio.

Bagno Carbo-Gassoso: bagno con microbollicine di anidride carbonica che facilita la liberazione delle vie respiratorie e riattiva la circolazione sanguigna.

Bagno di bollicine: bagno in vasca individuale con massaggio fatto da getti d’acqua periodici di acqua di mare emulsionata alle alghe che favorisce un rilassamento totale.

Bagno di microbollicine: idromassaggio dolce con il quale il corpo assorbe gli oligoelementi e i sali minerali contenuti nell’acqua.

Bagno Rasul: rituale del bagno secondo l’usanza e la tradizione orientale.

Bagno romano: bagni fatti in vasche di acqua calda, tiepida e fredda

Bagno schiele: bagno fatto in acqua nella quale vengono aggiunti olii minerali.

Bagno di acqua termale ozonizzata: è un bagno indicato per migliorare la circolazione e ridare ossigeno ai tessuti con ristagno venoso e linfatico e ritenzione idrica.

Bagno di fieno: è un particolare tipo di balneoterapia che risale ad un’epoca molto antica, è il bagno di fieno, dove un miscuglio di piante aromatiche e curative, fra le quali timo, arnica, potentilla e genziana, vengono messe in grandi vasche e vengono lasciate per alcuni giorni a fermentare; al termine di questo processo ci si può immergere, avvolti in lenzuolo, nel composto ottenuto che è profondo circa 60 cm ed ha una temperatura che varia da 40° fino a raggingere anche i 60°; la sudorazione che viene provocata aiuta ad eliminare le tensioni e a ridare forza fisica ed è l’ideale per la cura dei reumatismi e per le patologie dell'apparato locomotore.

Ginnastica vascolare idrica
Consiste nel fare immergere, alternando rapidamente, gli arti in acqua calda e fredda; si passa da una temperatura di 40° a circa 20° a intervalli di 5 minuti per un trattamento totale di 30 minuti.
Il rapido cambiamento di temperatura facilita la riattivazione della circolazione periferica attraverso l’avvicendamento dei processi di dilatazione e costrizione delle piccole arterie e dei capillari.
Con questo trattamento si curano le arteriti aterosclerotiche, le stasi linfatiche ed edemi post-traumatici ed altre patologie causate dalla riduzione di afflusso arterioso e da rallentamento del circolo venoso.

Docce
La doccia può essere fatta sia con acqua comune che con acqua minerale e le proprietà terapeutiche sono rappresentate dalla temperatura e dalla pressione con le quali viene erogato il getto. La temperatura può essere costante o variare, alternando freddo e caldo; la pressione può essere alleviata o battente.
Le docce si distinguono per la tipologia del getto, docce fisse a colonna, a pioggia, a cerchio, a getto orizzontale mobile, a soffione o filiformi e a seconda della parte del corpo verso le quali sono rivolte, docce plantari, cutaneo-facciali, epigastriche, epatiche e perineali. Oltre all’azione locale la doccia agisce anche sugli organi e i tessuti interni collegati alla parte trattata.
Le docce agiscono sul sistema nervoso, sul sistema circolatorio, nelle patologie dermatologiche e nei trattamenti estetici, come la cellulite.

Doccia filiforme
E’ un getto d’acqua minerale o di fonte, indirizzato perpendicolare alla pelle che ha un diametro di circa mezzo millimetro e una temperatura che va da 35 °C a 55 °C , con pressione compresa tra 3 e 10 atmosfere, per una durata totale che varia da alcuni minuti a pochi secondi.
E’ un trattamento che viene usato soprattutto per la cura di patologie dermatologiche, perché favorisce l’apertura dei pori e l’escoriazione della pelle specialmente in caso di cicatrici da ustione e cheloidi.

Irrigazioni e docce interne
Sono trattamenti termali che permettono di introdurre acqua e gas termali all’interno delle cavità aperte del corpo e quindi a contatto con le mucose (rettali, vaginali, rinofaringee) attraverso dei particolari serbatoi detti irrigatori, all’interno dei quali l’acqua termale viene portata a temperatura ideale e vengono anche aggiunti particolari preparati terapeutici.
Tramite le sonde vengono irrorate le mucose interne con docce micronizzate e nebulizzazioni.
E’ una terapia utilizzata nel trattamento degli stati infiammatori dell’apparato genitale femminile, del cavo oro-rino-faringeo, nelle affezioni dell’apparato intestinale e nelle disfunzioni croniche del colon.
 
Toscana Benessere | Terme di Toscana | Trattamenti Viso | Trattamenti Corpo | Massoterapia Portali.it
Medicina Alternativa | Attività Fisica | Alimentazione | Salute in viaggio | Aziende e Servizi Consigliati
Offerte Pacchetti Benessere in Toscana | Montecatini Benessere | Rapolano Terme| Relax.it - Relax & Benessere | Italia Terme
ToscanaBenessere.it © Copyright 2009 - 2018